Competenze di primordine e elevata specializzazione della manodopera

Una volta importati e poi stoccati nei magazzini, i pellami sono sottoposti a complessi trattamenti di lavorazione che tutt’oggi conservano un carattere di elevata artigianalità. Specialmente le procedure di finitura e di colorazione dei pellami, necessitano infatti di capacità manuali ed esperienza di prim’ordine. In Caravel, quasi tutti i processi produttivi sono svolti internamente sotto il controllo di manodopera altamente specializzata: tecnici, conciatori, mastri decoratori (veri e propri artisti della decorazione manuale) provenienti da una delle più prestigiose “scuole” conciarie del mondo, quella del Comprensorio del Cuoio di Santa Croce.

Tecnologie all’avanguardia e spazi di lavoro idonei

Se nel perseguire la qualità le abilità manuali sono fondamentali, l’innovazione tecnologica non è meno importante. Nella nuova sede di Castelfranco di Sotto che si sviluppa su di una superficie di circa 10.000 mq e che ospita anche i moderni uffici direzionali, Caravel adotta il meglio degli impianti e degli strumenti oggi disponibili: dai magazzini a temperatura controllata per lo stoccaggio delle pelli in crust, ai nuovi bottali a controllo digitale per la concia che permettono di programmare e controllare minuziosamente i singoli processi, dai moderni forni di asciugatura a sospensione, fino alle più efficienti attrezzature che consentono di velocizzare e rendere più efficienti tutte le varie fasi di tintura e rifinitura dei pellami pur mantenendo nel tempo standard qualitativi altissimi, garantendo il massimo livello di salute e sicurezza per i lavoratori e riducendo al minimo l’impatto ambientale.